Add Smilies

martedì 26 agosto 2014

CHE DONNE!!!

Ho letto questo articolo e non ho potuto fare altro che copiarlo. Quale esempio? Dire di loro che sono Donne coraggiose mi sembra anche limitativo.
Donne che VIVONO, Donne che SORRIDONO, Donne che TRASFORMANO...





Donne aggredite con l'acido diventano modelle. Posano per un servizio fotografico con abiti disegnati da loro.
Fissano l'obbiettivo e sorridono. Non hanno paura di mostrarsi le cinque donne indiane, aggredite con l'acido, che hanno posato per un servizio fotografico, proprio come vere modelle. I loro abiti sono disegnati da una di loro, Rupa, 22 anni, che nel 2008 fu sfregiata dalla sua matrigna con l'acido mentre dormiva. Servirono undici ore di intervento e tre mesi per recuperare il suo viso. Certo, non quello di prima. Se l'attacco aveva cancellato i suoi vecchi tratti, non aveva portato via i suoi sogni, come quello di diventare una designer.

Ora la linea "Rupa Designs", da lei fondata insieme alle altre compagne, promette di creare vestiti adatti a far risaltare la bellezza, anche la più nascosta. "Ho sempre sognato di fare questo lavoro - racconta Rupa al Daily Mail - ma dopo l'aggressione c'è stata una pausa nella mia vita. Mi sentivo così insicura e imbarazzata, mi coprivo il volto con una sciarpa. Non avrei mai creduto che un giorno avrei lanciato la mia linea di abbigliamento".


"Queste ragazze incarnano la bellezza, il coraggio, l'ottimismo", scrive su Facebook il fotografo Rahul Saharan. Le loro foto, pubblicate in una gallery sul social network, hanno avuto più di 2000 condivisioni. "Dedico questi scatti a ogni donna sulla Terra, siete tutte meravigliose, dalle magre a quelle più in carne, dalle scure di pelle alle chiare, dalle alte alle basse - scrive Rahul - vivete la vostra vita con gioia, non date importanza a ciò che dicono gli altri. Siete belle, credete nella vostra bellezza. Abbiate il coraggio di combattere e di rimanere in piedi".

Il fotografo invita a fare una donazione affinché Rupa possa aprire un negozio anche a New Delhi e coinvolgere nel lavoro sempre più donne sopravvissute agli attacchi. Un modo tornare a farle sentire vive: "Nessun trucco per apparire belle funziona meglio della felicità - scrive il fotografo - fate spuntare un sorriso sui vostri volti".






Ilaria Betti, L'Huffington Post
http://www.huffingtonpost.it/2014/08/14/donne-aggredite-acido-diventano-modelle-posano_n_5677484.html?ref=fbph

sabato 16 agosto 2014

Il 1°Festival dei Girovaghi a Compiano ( PR) [footage di Arturo Curà]

Senza i girovaghi, senza gli artisti di strada, senza i cantastorie, non c'è festa, non c'è estate, non c'è musica, non c'è piazza che tenga...
Incarnano il sogno di libertà rimasto inalterato nell'anima!